Sassuolo, Squinzi e il futuro di Iachini, Babacar, Politano. Chi resterà?

REGGIO NELL'EMILIA, ITALY - NOVEMBER 29: Matteo Politano of US Sassuolo looks on during the TIM Cup match between US Sassuolo and Bari on November 29, 2017 in Reggio nell'Emilia, Italy. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Un presidente Squinzi a tutto campo ha rilasciato dichiarazioni importanti riguardanti la stagione 2018/2019 neroverde, la sesta in Serie A. Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, ha iniziato con una frecciatina rivolta all’Inter e la recente vittoria del Sassuolo al San Siro: “Ogni volta che battiamo l’Inter, metto un quadretto in ufficio con il risultato e la data. Siamo a quota sei e non c’è più posto…”.

Riguardo Politano, l’addio al Sassuolo è ormai certo e il proprietario emiliano quasi consiglia la squadra in cui dovrebbe giocare: “Non credo vada all’Inter, penso sia più facile che vada alla Roma o al Napoli. E può far bene anche in Nazionale”. Non ha ancora deciso se puntare ancora su Iachini intanto arriva la stoccata a Babacar: “Dobbiamo parlare del futuro. Iachini è bravo, ma lontano dall’idea di calcio di Eusebio. Il suo gioco non sembra adatto alle caratteristiche di Politano e Berardi. Col 3-5-2 si pestano i piedi, meglio il 4-3-3 anche se devo dire che è mancato il centravanti: Babacar mi ha deluso”.

Dopo queste dichiarazioni, l’attaccante senegalese potrebbe fare nuovamente le valigie per cercare una nuova destinazione oppure restare per dimostrare il suo vero valore e portare il presidente Squinzi a rimangiarsi quelle parole.