Come sarà il Sassuolo di De Zerbi?

Il Sassuolo ha deciso di scommettere su Roberto De Zerbi. Le sue esperienze in Serie A non sono state positive con Palermo e Benevento che hanno visto la retrocessione ma è saltato subito all’occhio un gioco brillante ammirato dai tifosi sanniti i quali speravano di strappare una salvezza incredibile.

Con i neroverdi, troverà gli interpreti giusti per esprimere al meglio la sua idea di calcio. Il 4-3-3 è il suo modulo standard ma il suo Benevento è stato piuttosto camaleontico: ha alternato la difesa a 3 o a 4 a seconda dei giocatori a disposizione e ha esaltato trequartisti che sembravano persi come Djuricic e Guilherme. Grazie al suo gioco propositivo, Diabatè ha vissuto una seconda giovinezza ed è esploso il giovane Brignola.

De Zerbi avrà parecchi giovani da svezzare o giocatori da rilanciare: Berardi e Babacar possono tornare a splendere con il tecnico bresciano. Politano sarebbe un giocatore essenziale però è destinato a salutare il Sassuolo con l’Inter in forte pressing sull’esterno offensivo.

Sensi, Mazzitelli e Adjapong sono altri calciatori pronti a compiere il definitivo salto di qualità mentre la difesa rischia di subire qualche grattacapo in più. Senza Acerbi, sarà quasi sicuramente Lemos a guidare la retroguardia neroverde insieme a Goldaniga.

SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Peluso Lemos (Acerbi) Goldaniga Adjapong; Mazzitelli Sensi Duncan; Ragusa (Politano) Babacar Berardi.