Europa League: la Lazio centra la qualificazione! Suso salva il Milan

Twitter, @acmilan

La quarta giornata di Europa League ha regalato la prima italiana qualificata ai sedicesimi: si tratta della Lazio che ha staccato il pass sconfiggendo l’Olympique Marsiglia all’Olimpico per 2-1.

La vittoria è arrivata grazie alle reti di Parolo, a fine primo tempo, e di Correa dopo un perfetto triangolo con Ciro Immobile. L’attaccante di Torre Annunziata non segna ma sforna assist a profusione confermando il suo ottimo stato di forma. Avrà recepito il messaggio il CT Mancini?

La compagine transalpina si è svegliata nella ripresa con Thauvin e ha provato a ribaltare il risultato ma un concentrato Strakosha ha salvato tutto, specialmente nel finale sventando una potenziale autorete di Marusic.

Se la Lazio può sorridere, il Milan comincia a preoccuparsi. La situazione nel girone si sta complicando con l’Olympiakos che ha raggiunto i rossoneri al secondo posto e sarà decisiva la trasferta in Grecia per ottenere la qualificazione ai sedicesimi di Europa League.

Il match di ieri sera, giocato al “Benito Villamarin” di Siviglia, è stato per lunghi tratti un monologo del Betis con i ragazzi di Setién passati in vantaggio, dopo appena 12 minuti, grazie a Lo Celso il quale beffa nuovamente Reina.

Guidati dall’inossidabile Joaquin, la squadra andalusa ha cercato di raddoppiare ma è mancata la freddezza sotto porta. Il risveglio del Milan parte dai piedi di Suso che ha quasi sorpreso Pau Lopez con un sinistro velenoso per poi bucarlo, qualche minuto dopo, con una punizione beffarda.

Il piedino magico del numero 8 rossonero è stato il salvatore di una serata che stava assumendo i contorni di un disastro. La gioia di aver strappato almeno un pari dura poco per Gattuso: gli infortuni di Musacchio e Calhanoglu, in aggiunta a quello di Biglia, hanno gelato il sangue all’allenatore meneghino che rischia di giocare contro la Juventus con una formazione inedita.