Calciomercato: Cancelo a tutto campo! Inter, bordate sul Milan mentre la Juventus…

Cancelo si è aperto concedendo una lunga intervista a Tuttosport pizzicando la stessa testata giornalistica che aveva inserito, in prima pagina, un titolo che non è piaciuto all’ex Inter smentendo così le voci che lo vogliono vicinissimo alla Juventus.

Ma che ca…?! Quando le persone non sanno fare bene il proprio lavoro” ha esclamato l’esterno lusitano e ha confermato che non ha ricevuto alcuna offerta dai bianconeri: “Ho un contratto con il Valencia fino al 2021, dunque senza club non rimango. Finché non ho una proposta ufficiale e concreta non posso dire nulla. Finora, non mi è arrivato niente”.

Ha raccontato la sua esperienza nerazzurra, in particolar modo il rapporto con Spalletti, ed è rimasto un po’ deluso dall’atteggiamento dalla società meneghina: “Spalletti non è un allenatore difensivo, gli piace una squadra che sa giocare e tenere palla. È vero che abbiamo avuto qualche attrito, ma perché tutti e due abbiamo un po’ il sangue caldo ed esplodiamo in fretta, però riconosco che ho imparato molto da Spalletti. Tra noi c’è sempre stata stima e rispetto. Dal momento che ho iniziato a giocare di più, lui mi ha dato una libertà incredibile e ho capito che si fidava di me. L’importante è stato non desistere mai; Deluso? Non so se è la parola giusta, però mi aspettavo di più. Pensavo che qualcuno dell’Inter mi dicesse qualcosa del genere: “Non abbiamo i soldi per poterti comprare ora, però in bocca al lupo per il tuo futuro”, ma neanche quello. L’Inter è stata una tappa molto importante nella mia carriera ed è un grande club, ora vediamo che cosa succederà. Per me l’Inter è uno dei grandi club in Europa, che ha passato un periodo difficile negli ultimi anni, ma come tutto ciò che cade poi si rialza. Vedo l’Inter nel percorso giusto per tornare, ha un gruppo eccezionale sia a livello umano sia a livello sportivo”.

Cancelo ha evidenziato la stagione del Milan definendola alquanto deludente: “Dov’è finito il Milan, che ha speso più di 200 milioni sul mercato, in classifica? In Europa League. L’Inter, che ha aggiunto solo due o tre giocatori alla rosa dell’anno scorso, è arrivata in Champions, che era l’obiettivo a inizio stagione. Un ex-calciatore può sempre dire la sua, però parlare male in tv di un giocatore attuale non è bello”.